Back to the Future? Mah


Il desiderio costante di tornare indietro nel tempo, di almeno qualche mese, qualche anno, per rivivere emozioni passate o meglio evitarle… è continuo nella mia mente.
Voglio esulare da questa semplicità che ci circonda, da questo materialismo, da questa accessibilità estrema che ci avvolge. Manca quella poesia, che il poco avere, riusciva a donare ad ogni oggetto. Il commodore 64 non era solo un pc, ma era un modo per passare assieme pomeriggi, aspettare le ore che caricassero le datassette, e nel frattempo facevi merenda con un amico. Le lego, stimolavano la creazione.. niente robot preassemblati, ma libera creatività. Sono stufo di scrivere PELLICOLA su ebay e vedere uscire miliardi di risultati di pellicole per iphone, o scrivere MACCHINA FOTOGRAFICA e tra l’infinità di risultati scorgere a malapena qualcuno che non sia di Honk Kong con il suo bagaglio di schifezza digitale.

Dovremmo riscoprire la lentezza.

«La calma nell’azione. Come una cascata diventa nella caduta più lenta e sospesa, così il grande uomo d’azione suole agire con più calma di quanto il suo impetuoso desiderio facesse prevedere prima dell’azione.»

(Fredrich Nietzsche, Umano, troppo umano, I)

Il saper attendere, il non volere tutto e subito. Un piccolo passo indietro a volte non è per noi deleterio; non è mio desiderio mettere in discussione il progresso, il far parte di questa cultura societaria, ma è una presa di coscienza di come stiamo perdendo il valore intrinseco del bello, dello star bene con le cose minime che ci sono state offerte. Quante volte ci si è soffermati nel mezzo di un sentiero tra gli eremi a guardare semplicemente il perché di tutti quegli alberi, così fitti e così verdi.. e rimanerne stupiti. Ecco.. è forse il rimanere stupiti con poco che ci manca. Tutto ciò fortunatamente ha una cura. Iniziare pian piano, non abbandonando, (assolutamente) il presente; ma a permearlo con ciò che gli è complementare, se non sostitutivo…quelle forme spirituali che non sono tattili.

Annunci

Una risposta a “Back to the Future? Mah

  1. Concordo su tutto, e non potrei fare altrimenti con il mio carattere..decisamente contrassegnato dalla lentezza.
    Enzo, ci stai per una passeggiata?
    Il panorama lo offro io, che è quello che puoi trovare dalle mie parti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...